Microsoft Store: Peccato che sia virtuale

Malgrado non sia affatto la prima volta che Microsoft si cimenta nella vendita Online (per esempio: Windows Marketplace and Digital Locker), Trevin Chowe e altri bloggers sono rimasti molto ‘elettrizzati’ da questo “annuncio”:http://trevinchow.com/blog/2008/11/13/introducing-the-microsoft-store-us.
Il “Microsoft Store”:http://store.microsoft.com è sicuramente ben fatto, semplice da usare, e ottimale chi vuole comprare prodotti direttamente da Redmond.
Il sito, a livello grafico, probabilmente vince anche il confronto con lo store online di Apple “Apple Store”:http://store.apple.com/us
h3. Peccato, tuttavia, che sia un negozio virtuale
Diciamo _peccato che sia un negozio virtuale_ perche siamo stati molte volte all’Apple Store di Regent Street a Londra – un ‘flagship store’ che fa venire l’acquolina in bocca anche alle nonnette di 75 anni – e ci rendiamo conto di quanto sia importante il contatto diretto tra marchio e cliente.
Steve Jobs ha costruito un solido rapporto con i suoi clienti, e molte persone escono letteralmente convertite dagli Apple Store..
Chissà se negozi del genere funzionerebbero per Microsoft.
Certo, Bill Gates e Microsoft non sono _cool_ quanto Apple e Steve Jobs, però l’azienda di Redmond in quanto a innovazione è sempre e comunque stata la passo coi tempi.
Forse degli ipotetici Microsoft Stores non dovrebbero essere una cosa grandiosa come gli Apple Stores di Londra o New York.
Forse dovrebbero essere più piccoli, umili e numerosi… sia nei centri che nelle periferie. Negozi orientati alle esigenze pratiche dei clienti, più che alla glorificazione del marchio… veri e propri laboratori dove poter provare nuovi software e socializzare con altri appassionati di tecnologie.
h3. “Vuoi provare un Tablet PC? Vieni a trovarci al Microsoft Store vicino a casa tua”
Ci piace immaginarli così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *